Sono un’appassionata di ricamo da sempre, però ho cominciato a ricamare solo dopo essere andata in pensione, con la guida e l’insegnamento della maestra Antonietta Monzo Menossi e di sua sorella Anna Maria.

La passione per il ricamo si è trasformata in piacere di trasmetterlo agli altri, utilizzando così anche la grande quantità di materiale che nel corso degli anni si era accumulato nel mio archivio.

Ho frequentato molteplici corsi di ricamo e dal 1996 insegno all’Università della 3° età a circa una ventina di signore, più o meno della mia età. Io trasmetto loro la tecnica, loro ci mettono la propria bravura, creatività e fantasia, da qui il titolo del mio blog.

Qualche anno fa ho anche imparato ad usare il computer, che mi è di grande aiuto per ritrovare disegni, scuole, notizie e quant’altro. L’approccio a Internet mi ha poi spalancato la possibilità di far vedere a chi è interessato i nostri lavori.

Le tecniche che insegno sono molteplici. Quest’anno la prima parte del corso ha come oggetto le sfilature.

 

SFILATURE

Hanno avuto origine nel medio evo nell’area mediterranea. La tecnica consiste nello sfilare uno o più fili nei tessuti di lino, cotone o altri similari nel senso della trama o dell’ordito o in entrambi i sensi.

Con punti di ricamo, annodature e tessiture si dà vita ad un’ampia gamma di composizioni più o meno semplici.

Questi sono i miei primi “imparaticci”:  

 

015